I&f Arte Cultura Attualità “Sulla scia dei giorni”

Ho conosciuto Donatella Carmi, ai gradevoli e interessanti incontri del sabato mattina, al teatro della Pergola di Firenze intitolati “Sulla scia dei Giorni”, una manifestazione, voluta da Donatella Carmi, che molto successo ha riscosso nella nostra città, dove venivano ospitati, per un dialogo con gli spettatori, personaggi illustri del modo della Cultura, della Musica, della Formazione, della Scienza, ed è proprio in questi incontri che ho avuto modo di apprezzare la sua grande umanità e sensibilità nei confronti delle tematiche sociali.
Ho poi avuto modo di rincontrarla in occasione di conferenze stampa di presentazione di progetti della Fondazione CR Firenze, o delle tante altre iniziative, dove la Fondazione interveniva con sostegni di natura economica, ed ancora in eventi pubblici, dove Donatella Carmi, rappresentava, sempre con un sorriso la Fondazione CR Firenze, di cui era Vice Presidente.
Oggi nel comunicato stampa che ha annunciato la sua scomparsa, trovo confermata alla iniziale sensazione provata.
Donatella Carmi, non solo appariva una donna straordinaria, ma lo era anche di fatto, visto il suo impegno nei confronti degli altri, infatti circa 30 anni fa ha iniziato la sua attività di volontaria nel “Camo”, della Lega Tumori di Firenze, assistendo a domicilio i pazienti oncologici ed entrando nelle problematiche legate alla cura delle malattie gravi e del fine della vita.
Da questa esperienza è nato il suo forte impegno affinche le cure palliative, che allora erano state avviate da un gruppo di anestesisti del servizio pubblico, venissero estese ad un pubblico più ampio e si radicassero nella nostra città.
Così è nata la Fondazione FILE (Fondazione Italiana di Leniterapia) che ha avuto, nella fase iniziale, il determinante sostegno economico di Wanda Ferragamo e di altri soci che Donatella Carmi trovò tra le sue amicizie.
Una esperienza, in questo particolare ambito, allora all’avanguardia e che è oggi riconosciuta come un modello a livello nazionale.
Donatella Carmi nata il 10 agosto 1949, era la figlia di Alberto Carmi, fondatore della allora Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze.
Nel 2004 è entrata nel Comitato di Indirizzo della Fondazione CR Firenze, nel 2010 nel Consiglio di Amministrazione e nel 2013, è stata nominata Vice Presidente.
Il suo impegno si è anche esteso all’ambito educativo, culturale, sociale e per il miglioramento delle condizioni di vita delle persone detenute, da oltre un anno era diventata Consigliere della Fondazione Palazzo Strozzi.
Sulla scia dei giorni che seguiranno porterò con me il ricordo di questa dolce signora e il suo piacevolissimo sorriso.

Riccardo Rescio
Firenze 17 ottobre 2020

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: