I&f Arte Cultura Attualità “Mezz’ora d’Arte”


Un’ora sola ti vorrei, per dirti quello che non sai, è una frase contenuta nel testo della canzone intitolata “Un’ora sola ti vorrei”, compresa nell’album Il Meglio, pubblicato da “The Showmen”, gruppo musicale pop, nel 1996.
I tempi cambiano ed è giusto che si così, se prima si chiedeva un’ora per poter parlare d’amore, oggi la moderna tecnologia ci permette di dimezzare i tempi per partecipare l’Arte, che è poi una delle tante forme in cui l’amore si può manifestare. “Mezz’ora d’Arte” è il titolo di un ciclo di visite virtuali della durata di trenta minuti circa, a cura di Giaele Monaci e Valentina Zucchi, ideato durante il lungo periodo di chiusura a causa dell’emergenza sanitaria, per consentire di esplorare e apprezzare i capolavori del patrimonio della città di Firenze.
Abbiamo diffusamente, anche se forzatamente, scoperto in questo ultimo particolarissimo tempo, le potenzialità del digitale, nelle sue multiformi funzionalità, dalla compagnia alla sussistenza alimentare, dalla Cultura al gioco, dall’intrattenimento al lavoro.
Una retorica, falsa e fuorviante, ha cercato e cerca di demonizzare il progresso come il male dei mali, ma i sostenitori di questa tesi si guardano bene dallo scrivere una lettera al posto di inviare una mail, rischiando di perdere un affare o di non conseguire un possibile risultato, da una parte combattono ad oltranza l’innovazione, dall’altra la usano come tutti se non più di tutti.
La sinergia tra la tecnologia, che riesce a cogliere dettagli non visibili a occhio nudo, che permette di fare raffronti altrimenti impossibili, unita alla competente narrazione a firma MUS.E, consente di trasferire a distanza conoscenze rendendole diffusamente usufruibibili, lo storytelling sui Musei che ne deriva, diviene un accattivante momento da cogliere per scoprire, riscoprire o approfondire, conoscenze, una occasione, una opportunità per vivere un’esperienza virtuale che, lungi dal volersi sostituire ad una visita fisica, permette di fare tesoro del ricco bagaglio di risorse offerte dal mondo digitale, sia per quanto riguarda l’arte, che per buona parte dei restanti aspetti della nostra vita. Naturalmente le emozioni, le sensazioni, le percezioni, che un’opera d’Arte osservata da vicino restituisce sono senza ombra di dubbio insostituibili.
I Musei, però, come si è potuto scoprire durante i difficili mesi di chiusura, anche in forma virtuale possono accompagnare, sostenere, allietare la vita di ciascuno di noi. La tecnologia Culturale nel senso più ampio del termine, al servizio della società e del suo sviluppo, può prendersi cura di piccoli e grandi, provare a rispondere ai loro bisogni e desideri, invitare al dialogo e alla creatività, contribuendo a regalare un sorriso, un pensiero, una riflessione, un gioco, una conoscenza in più. “Mezz’ora d’Arte”, le Visite online per scoprire o riscoprire le bellezze da cui siamo circondati nella Città d’Arte per antonomasia, proseguono anche ad ottobre e novembre 2020.
Gli incontri, “Mezz’ora d’Arte” sono fruibili gratuitamente tramite piattaforma Zoom, si terranno a martedì alterni a partire dal 20 ottobre fino al 17 novembre, sempre alle ore 18.00.
La partecipazione sarà gratuita, ma la prenotazione sarà invece obbligatoria.
Le tre visite daranno la possibilità di andare alla scoperta di Palazzo Medici Riccardi, iniziando martedì 20 ottobre 2020 con la Cappella dei Magi, sacello prezioso situato al piano nobile dell’edificio, dove Benozzo Gozzoli, allievo di Beato Angelico, realizzò lo splendido ciclo di affreschi raffigurante la cavalcata dei Magi che ne ricopre le pareti.
A seguire, martedì 3 novembre, l’approfondimento dell’elegante cortile di impianto rinascimentale realizzato da Michelozzo, a cui i Medici decisero di commissionare la costruzione della propria residenza privata.
Per poi concludere il ciclo, martedì 17 novembre con una visita alla Galleria degli Specchi o Galleria di Luca Giordano, dal nome dell’Artista a cui i Riccardi commissionarono l’esecuzione del ciclo di affreschi che decorano la volta della sala, si potrà quindi ammirare a distanza ravvicinata anche la scena più celebre rappresentante l’Apoteosi della dinastia dei Medici.
La vera saggezza non sta nell’ostacolare il progresso, ma nel suo uso più consapevole possibile, finalizzato a migliorere le condizioni del corpo e della mente.
Riccardo Rescio per Italia&friends

Prenotazioni potranno essere fatte via mail a : info@muse.comune.fi.it indicando nome, cognome, giorno scelto.
Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 17.00, è necessario attendere conferma via mail dell’avvenuta prenotazione, per dare validità alla stessa.
La partecipazione è gratuita, fino a esaurimento dei posti disponibili. La prenotazione è obbligatoria.
Sarà possibile prenotare solo un incontro per volta.
Le persone che avranno prenotato e ricevuto una prima mail di conferma, riceveranno una seconda mail entro le 17.00 del giorno della visita virtuale con le credenziali per poter accedere a Zoom, da computer, tablet o smartphone. Si può partecipare alle visite scaricando la APP Zoom sul proprio dispositivo e registrandosi gratuitamente.
Una volta installata, basterà cliccare sul link ricevuto per partecipare alla visita.
In alternativa sarà possibile accedere nella sezione “join a meeting” direttamente dal sito Zoom, inserendo il meeting ID e la password ricevuti.


#comunichiamoalmondolitalia #tuttoilbelloeilbuonochece

MUS.E
http://www.musefirenze.it

Davis & Co. per MUS.E info@davisandco.it http://www.davisandco.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: