“Pensieri Muti” di Riccardo Rescio

Mio padre, Domenico Rescio, Ufficiale della Aeronautica Militare Italiana

Ieri Oggi Dommani

Qualche volta, da bambino, mi capitava di vedere mio padre taciturno, cosa strana per una persona esuberante ed estroversa come era lui. Quando questo succedeva gli chiedevo cosa avesse e perché mai fosse così assorto, lui mi rispondeva che non c’era niente, niente e aggiungeva, figlio mio sono solo pensieri Muti. Ci ho messo un po’ di tempo, poi ho capito cosa avesse voluto dire con quella sua espressione. I pensieri muti per mio padre, come per me, non sono altro che tutto quello che ci portiamo dentro, quel grande fardello di pensieri, di preoccupazioni, di aspirazioni, di desideri, di ricordi, di delusioni, di speranze, che ogni momento di ogni giorno diventa sempre più grande, non più pesante, ma solamente più grande, quell’enorme fardello che è la nostra mente, è il ricordo ed il progetto della nostra stessa vita, la nostra essenza, il nostro dna, è in sintesi quello strano miscuglio che ci rende unici e irripetibili.

#daieriadomani #tuttoilbelloeilbuonoche #alcentrodellabellezza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: