“Il tempo non ha tempo”

di Alan Oisrak

Il tempo passa così velocemente, che addirittura a volte riesce anche a precederci, l’oggi è già domani e incredibilmente divenuto già ieri. Tempo, tempo, tempo è in realtà proprio lui il gestore del nostro essere. E’ proprio a lui che abbiamo affidato, consapevolmente o inconsciamente, l’organizzazione e la pianificazione della nostra vita è a lui che abbiamo delegato la gestione delle nostre emozioni, e di quante emozioni ci siamo privati, imputando sempre a lui la responsabilità, ma ripetendo a noi stessi di non poterle vivere perché troppo giovani o troppo vecchi, perché era troppo presto o divenuto ormai troppo tardi o semplicemente perché non era il giusto tempo, restando inermi in attesa di un improbabile opportuno futuro momento. Il paradosso è che il tempo non ha tempo, siamo solo noi, con le nostre angosce, a scandirne il passaggio. Se solo provassimo a fare a meno di misurarlo spasmodicamente, di confrontarci con lui costantemente, se ci rifiutassimo di esserne timorati, succubi, sudditi, considerandolo l’unica cartina di tornasole del nostro essere, forse molte delle nostre inibizioni, paure e insicurezze, scomparirebbero, lasciandoci assaporare, gustare, godere, a pieno il nostro tempo e concedendoci di poter vivere più serenamente la normale quotidianità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: